Gli eccezionali eventi meteorologici del 27-30 ottobre 2018 hanno interessato anche il territorio della Lombardia con forti raffiche di vento, frane ed esondazioni, che hanno determinato una grave situazione di pericolo per l’incolumità delle persone e danni a infrastrutture ed edifici pubblici e privati.
Per far fronte alla situazione sono concessi contributi ai privati e alle imprese in conformità a quanto disposto dall’Ordinanza del Capo Dipartimento di Protezione Civile n. 558 del 15 novembre 2018 e dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 27 febbraio 2019, secondo le modalità approvate con il decreto del Commissario delegato n. 6367 dell’8 maggio 2019.

Sono previste quattro tipologie di contributo, due per i privati cittadini e due per le attività economiche e produttive:
Contributo per i privati
• contributo per l’immediato sostegno alla popolazione secondo le modalità stabilite nell’Allegato C del decreto del Commissario delegato n. 6367 del 8 maggio 2019. Condizione per accedere è aver presentato al proprio Comune la domanda di contributo di immediato sostegno alla popolazione – Mod. B;
• contributo per il ripristino delle strutture private adibite ad abitazione principale secondo le modalità di cui all’Allegato D del decreto del Commissario delegato n. 6367 del 8 maggio 2019.
Contributo per le attivita’ economiche e produttive
• contributo per l’immediata ripresa dell’attività economica secondo le modalità stabilite nell’Allegato A del decreto del Commissario delegato n. 6367 del 8 maggio 2019. Condizione per accedere è aver presentato al proprio Comune la domanda di contributo per l’immediata ripresa delle attività economiche e produttive – Mod. C;
• contributo per il ripristino delle strutture sedi di attività economiche e produttive secondo le modalità di cui all’Allegato B del decreto del Commissario delegato n. 6367 del 8 maggio 2019.
Le attività agricole non sono ammesse ai contributi.
Le istruttorie delle domande di contributo saranno svolte dai Comuni, a cui ci si può rivolgere per chiarimenti.
Beneficiari
Possono presentare domanda di contributo:
• i cittadini che:

  • hanno abitazione principale, continuativa e abituale, nell’edificio danneggiato e che vantano un diritto di godimento (per il solo contributo di immediato sostegno alla popolazione);
  • sono proprietari di strutture adibite ad abitazione principale propria o di soggetto terzo che vanta diritto di godimento;
    sono amministratori di condominio.
    Attenzione: per poter accedere al contributo per l’immediato sostegno alla popolazione secondo le modalità stabilite nell’ Allegato C del decreto del Commissario delegato n. 6367 del 8 maggio 2019 occorre aver presentato al proprio Comune la domanda di contributo di immediato sostegno alla popolazione – Mod.B.
    • i legali rappresentanti di micro, piccole e medie imprese, in possesso di tutti i seguenti requisiti:
    essere operanti in tutti i settori di attività economica e produttiva, ad esclusione delle imprese agricole;
    avere sede legale od operativa nei Comuni interessati dagli eventi calamitosi occorsi nel periodo compreso tra il 27 e il 30 ottobre 2018;
    non avere cessato l’attività al momento della calamità, ovvero nel periodo compreso tra il 27 e il 30 ottobre 2018, pur avendo subito danni ai beni destinati alle attività di impresa;
    essere iscritti, al momento della presentazione della domanda, al Registro delle Imprese delle Camere di Commercio territorialmente competenti o all’Albo delle Società Cooperative.
    Attenzione:per poter accedere al contributo di immediata ripresa dell’attività economica secondo le modalità stabilite nell’Allegato A occorre aver presentato al proprio Comune la domanda di contributo per l’immediata ripresa delle attività economiche e produttive – Mod. C.
    Risorse disponibili
    per le prime misure di sostegno a privati ed attività produttive: 3.749.411,23 euro complessivi;
    per il contributo ai cittadini, finalizzato al ripristino delle strutture private adibite ad abitazione principale: 2.699.994,68 euro;
    per il contributo alle imprese per il ripristino delle strutture sedi di attività economiche e produttive: 6.265.500,98 euro.
    Caratteristiche dell’agevolazione
    • le spese ammissibili non possono superare il valore del danno dichiarato dal beneficiario. Il contributo è concesso secondo le percentuali ed entro i massimali fissati dall’OCDPC n. 558 del 2018 e dal DPCM del 27 febbraio 2019; inoltre l’importo, comprensivo di tutti gli altri pagamenti ricevuti a copertura dei danni nell’ambito di polizze assicurative o di altri contributi pubblici, non può eccedere l’importo del danno dichiarato.
    • la spesa relativa alle prestazioni tecniche connesse agli interventi di ripristino dei danni agli immobili è ammissibile a contributo nel limite del 10% dell’importo dei lavori di ripristino dei danni, al netto dell’aliquota IVA di legge, fermo restando i massimali indicati nelle norme.
    Come partecipare
    Le domande di contributo devono essere compilate e trasmesse esclusivamente attraverso la piattaforma Bandi online, previa autenticazione, dalle ore 10.00 di martedì 14 maggio alle ore 16.30 di giovedì 13 giugno 2019:
    per i privati https://www.bandi.servizirl.it/procedimenti/bando/RLZ12019007343
    per le attività economiche e produttive https://www.bandi.servizirl.it/procedimenti/bando/RLZ12019007342
    Per utilizzare la piattaforma il richiedente, qualora non sia già registrato, deve seguire la procedura guidata di registrazione per l’assegnazione delle credenziali di accesso e successiva profilazione.

Informazioni e contatti
Per informazioni e chiarimenti occorre rivolgersi in via prioritaria al proprio Comune.
Oppure scrivere a:
ordinanza558@regione.lombardia.it
Silvio Cominardi tel. 02 6765 4011
Carmela Melzi tel. 02 6765 8530
Alessandra Mondini tel 02 6765 4978
Laura Sion tel. 02 6765 7410
Fonte
Direzione Generale Territorio e Protezione Civile
Unità Organizzativa Protezione Civile
DDG. N. 6367 dell’8/05/2019 – BURL n. 20, Serie Ordinaria, del 14/05/2019
Il testo integrale del bando e gli allegati sono disponibili al link:
http://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioBando/servizi-e-informazioni/cittadini/Sicurezza-e-protezione-civile/Protezione-civile/contributi-cittadini-imprese-ordinanza-protezione-civile-558-2018
Per informazioni dettagliate si rimanda alla lettura integrale dei provvedimenti citati.

Clicca qui per leggere l’informativa completa.